Strumenti  a  corde

Arpa - Giuliano Mattioli

Mercoledì sera - Il corso ha la finalità di dare all’allievo gli strumenti necessari per la comprensione e l’interpretazione musicale. I generi trattati sono i più svariati, a seconda dell’interesse di ciascuno e delle capacità acquisite: classico, celtico, pop, jazz, folk. Gli strumenti didattici impiegati durante il corso pluriennale sono la dimostrazione pratica della tecnica da parte dell’insegnante; lo studio della trattatistica attinente all’arpa e alla musica in generale; l’ascolto di incisioni esistenti. Non è necessario avere una preparazione all’arpa precedente al corso, pertanto è possibile iniziare a qualunque età e a qualsiasi livello. Si richiede, invece, la frequenza del corso di teoria e solfeggio, necessario per poter impiegare al meglio le lezioni e per permettere all’allievo di trarre il maggior piacere nello studio dell’arpa.

Giuliano Mattioli, dopo una brillante carriera di studi al Conservatorio di Parma, approfondisce presso la Civica di Milano la prassi esecutiva del repertorio classico e barocco. Ha vinto numerosi concorsi nazionali e internazionali e ha collaborato con diverse orchestre nazionali, fra le quali: LaVerdi, OFI, Orchestra 1813, Sinfonica di Lecco. Ha inciso quattro album solistici (il prossimo verrà pubblicato nel 2023 con l’etichetta Da Vinci). All’attività di musicista ha affiancato quella di ricercatore, specializzandosi sulle arpe a pedali storiche, scrivendo il volume “La famiglia Érard”, pubblicato nel 2022 da Zecchini editore. Dal 2020 ha intrapreso l’attività di restauratore di strumenti storici presso il proprio laboratorio.
Sito web di Giuliano Mattioli (clicca qui)
Giuliano Mattioli
Daniele Petrosillo

Basso e contrabbasso - Daniele petrosillo

Martedì sera - Il proposito del corso di basso elettrico è di fornire un'adeguata preparazione teorica e pratica dello strumento. Indirizzato sia a chi possiede già una preparazione di base sia a coloro che affrontano lo studio dello strumento per la prima volta, è organizzato, sia pure nella metodologia della lezione collettiva, in modo tale da rispettare i differenti livelli di preparazione.

Il corso di contrabbasso ha come obbiettivo quello di fornire un'adeguata preparazione teorico-pratica del contrabbasso. Nonostante l'indirizzo stilistico di questo corso sia prevalentemente legato al linguaggio jazzistico, le conoscenze assimilate dall'allievo gli consentiranno di affrontare con profitto svariati generi musicali.

Daniele Petrosillo, bassista, contrabbassista e compositore, ha iniziato la carriera artistica intorno al 1980, collaborando con molti artisti dell’area milanese e non, spaziando dalla musica d’autore al jazz. Musicista versatile, ha partecipato a centinaia di concerti in Italia e all'estero e ha registrato decine di dischi, suonando al fianco anche di Michele Bozza, Paolo Fresu, Roberto Cipelli, Tony Arco, Walter Calloni, Bebo Ferra, Fabrizio Bosso, Xavier Girotto e molti altri. Con il gruppo degli Elisir ha vinto la Targa Tenco, miglior opera prima nel 2009. Ha lavorato nel mondo del teatro con Giovanni Nuti, Lucia Bosè, Benedetta Laurà e Teresa Pomodoro. Da diversi anni si è dedicato anche all'insegnamento. Attualmente è impegnato con il quintetto del sassofonista Antonello Monni ed il quartetto della cantante Francesca De Mori.

chitarra jazz e moderna - simone lobina

Lunedì sera - Il corso di chitarra moderna copre l’intera gamma degli argomenti necessari per suonare, dai principi di base fino ai concetti più avanzati della chitarra ritmica e solista. Il corso insegna la teoria di base, le forme e il concatenamento delle scale; i modi e il loro uso; la teoria musicale sulle tonalità; la struttura delle scale e le loro relazioni. Puoi imparare le tecniche, la teoria e come sviluppare il tuo personale stile.

Il corso di chitarra jazz si propone di esplorare in modo progressivo e approfondito gli aspetti armonici, melodici e ritmici della chitarra jazz. Gli obiettivi sono quelli di acquisire: dominio della tecnica strumentale, padronanza di un sistema pratico per l’improvvisazione, conoscenza profonda delle potenzialità armoniche dello strumento, conoscenza del repertorio, sviluppo della creatività e del potenziale espressivo.

Simone Lobina, chitarrista e compositore, ha all’attivo diverse collaborazioni sia come leader sia come side-man, e numerosi live all’interno di festival jazz (Piacenza Jazz Festival, Jazz Villa Simonetta, Break in Jazz, Ritmo nelle Città, Life Gate Festival, Nuoro Jazz Festival, Trentino Jazz Festival, Palazzina Azzurra Festival, Ah Um Jazz Festival, AUT Fest, European Jazz Festival, JazzIt Festival, Make Music Fest, Novara Jazz Festival, Pending Lips Fest). Oltre alla composizione di brani originali, colonne sonore per film e jingle pubblicitari (mandati in onda in radio e festival in Francia, Svizzera, Spagna, Germania, Canada e Giappone), svolge l’attività di docente di chitarra, musica di insieme, composizione, teoria e solfeggio, in diverse scuole nel Milanese e provincia.
Ha suonato tra gli altri con: Franco Cerri, Antonio Zambrini, Improvvisatore Involontario, Enrico Merlin, Mario Rusca, Alberto Mandarini, Silvia Bolognesi, Pasquale Innarella, Francesco Cusa, Carlo Nicita, Vincenzo Vasi, Mario Zara, Liza Mezzacappa, Luca Mezzadri, Daniel Pacitti & Tango Tinto, Paolo Fresu, Maria Pia De Vito.
Simone Lobina

chitarra jazz e moderna - giuseppe gallucci 

Martedì sera
Giuseppe Gallucci, è attivo dagli anni '80 come professionista sia nel campo della musica jazz sia nell'ambito della musica leggera e del rock progressivo, dove ha collaborato - dal vivo o in studio di registrazione - con diversi musicisti e produttori come, tra gli altri: Roberto Colombo, Antonella Ruggiero, Massimo Corea, Roberto Vernetti. Luca Orioli e con gruppi come Allegri Leprotti, Fattorini e FeelSonWheel.
In ambito jazz ha collaborato con musicisti di vario orientamento stilistico come Antonio Zambrini, Francesco Forges, Enzo Romano, Maurizio Signorino, Franco Cerri, Fabio Jegher e Emiliano Turazzi.
Ha pubblicato il metodo per chitarra “Rapido” (Ed.Musicali Carisch).

Giuseppe Gallucci

chitarra jazz e moderna - PIERLUIGI FERRARI

Mercoledì sera il corso presenta vari indirizzi a seconda degli interessi dell'allievo: rock, jazz, blues, latin, partendo da un livello di base fino a tecniche di livello avanzato, mentre nel corso di jazz si affronta l’improvvisazione nei vari stili, l’aspetto armonico, le sostituzioni degli accordi e come interpretare e arrangiare dei brani concordati con gli allievi.

Pierluigi Ferrari,  chitarrista poliedrico e di grande esperienza, ha partecipato a trasmissioni televisive e suonato sia in tour che in studio con molti artisti tra cui: Eugenio Finardi, Fabio Concato, Faust'O, Marco Ferradini, Kaballa, Laura Fedele, Attilio Zanchi, Paolino Della Porta, Riccardo Luppi, Massimo Colombo, Julius Farmer, Christian Meyer, Mark Harris, Angie Brown, Shanna Waterstown, Sherrita Duran, Swingpower e Coro Hispanoamericano sia come turnista, sia come membro di varie formazioni.
Ha svolto attività di dimostratore ed endorser di marchi prestigiosi, come Fender, Washburn e Yamaha. Ha insegnato presso molte scuole chitarra classica, rock, blues, jazz e flamenco, generi musicali che ha praticato nella sua carriera artistica, e ha tenuto corsi presso le scuole Yamaha e masterclass legati all’uso degli effetti per chitarra. Recentemente ha pubblicato il libro Onguitar, metodo di chitarra moderna che parte dalle basi fino a un livello avanzato.
Sito web di Pierluigi Ferrari (clicca qui)

Pierluigi Ferrari

chitarra D'accompagnamento - Oliviero vincenti

Mercoledì sera - Il corso si propone di dotare gli allievi delle iniziali, ma fondamentali, competenze musicali di base relative alla chitarra perché siano in grado di acquisire un metodo che permetta loro l’accompagnamento di canzoni e melodie. 

L’articolazione del corso prevede la grammatica musicale di base e lezioni dedicate alla pratica strumentale che toccheranno i seguenti argomenti: Impariamo a conoscere lo strumento; Principi basilari della teoria musicale; Teoria degli accordi; Tecnica ed impostazione strumentale di base; Tecniche di ritmica a plettro; Tecniche di arpeggio; Accompagnamento: studio delle tecniche di accompagnamento sotto l’aspetto armonico e ritmico; Esercizi

Oliviero Vincenti, chitarrista e polistrumentista, ha esperienze di animazione musicale condotta per conto dei Comuni di Milano, Corsico e Melegnano. Dal 1992 è insegnante di Educazione Musicale nella Scuola Media di Milano e della Provincia. È docente nei Corsi di aggiornamento (Educazione al suono e alla musica) per insegnanti elementari promossi dall’IRRSAE in diverse scuole elementari dell’hinterland.
Ha collaborato con il Teatro Verdi di Milano, il Teatro Sperimentale della Civica Scuola di Arte Drammatica e il Teatro Canto di Torino nella realizzazione di diversi eventi di carattere musicale e teatrale. Altro tipo di collaborazione (articoli, trascrizioni e recensioni) ha svolto per alcuni gruppi editoriali (Suvini Zerbini, M.C.A., Sugarmusic) ma anche per alcune organizzazioni “no profit” tra le quali Strumenti Cres e Altromercato.
Conta esperienze come concertista e compositore, tra le quali vi è anche l’attività di direzione e orchestrazione di diversi organici strumentali (Passo doppio, Il Leuto, Azafran e Jhala) con i quali ha realizzato diverse pubblicazioni su nastro e CD e organizzato interventi in importanti manifestazioni e rassegne culturali.  La ricerca autodidattica ha permesso anche la conoscenza e lo studio sistematico delle musiche appartenenti ad altre aree culturali.
Oliviero Vincenti

chitarra flamenca - Oliviero vincenti

Mercoledì seraLa chitarra nella musica spagnola ha conservato intatte le sue qualità liriche valorizzando al contempo tutte le potenzialità ritmiche e percussive che derivano dalle influenze arabe e nord-africane. Il corso (livello base e avanzato) è indirizzato a chiunque desideri conoscere e approfondire questo genere; chi già possiede una discreta pratica potrà inoltre venire in contatto con le particolarità tecniche e stilistiche della chitarra flamenco e giungere a impadronirsi di tutte le sue possibilità timbriche e ritmiche. La prospettiva didattica non trascura l’impostazione classica ma tende ad arricchirla immettendo nel bagaglio conoscitivo dello strumento anche questa esperienza diversa ma particolarmente stimolante: il flamenco nasce sulla chitarra e la chitarra stessa sembra nata per questa musica che, sempre più frequentemente, ha superato i confini del genere per combinarsi oltre che con la musica colta anche con il jazz e le nuove tendenze contemporanee.  Essendo uno stile appartenente a una tradizione prevalentemente orale, il sussidio didattico è relativamente contenuto (Juan Martin, Sabicas e altri). Esso sarà affiancato dalla letteratura classica (Albeniz, De Falla, Tarrega, ecc.), corredato da dispense e, soprattutto, dal rapporto diretto dell’insegnante con l’allievo durante la lezione.  
Oliviero Vincenti, vedi la scheda per il corso Chitarra d'accompagnamento, più in alto in questa pagina.

viola e violino - vitaliano de rossi

Lunedì sera
Vitaliano De Rossi, ha iniziato l'attività concertistica nel 1982 in collaborazione con orchestre del circuito lombardo (Pomeriggi Musicali, Angelicum, Sinfonica Rai, Stabile di Bergamo) e con la partecipazione a produzioni teatrali (Compagnia Carlo Colla, CRT Artificio); partecipa inoltre a numerose produzioni televisive per reti Mediaset e Rai e a registrazioni di brani di musica leggera, moderna e colonne sonore per film. Dal 2002 al 2007 svolge attività di secondo violino con il quartetto d’'archi “Archimia”, gruppo classico con repertorio pop e moderno.
L'interesse per l’'insegnamento della cultura musicale lo porta nel 1997 a essere tra i soci fondatori, ed oggi Presidente, di Associazione Musica XXI (Associazione Promozione Sociale), realtà che si occupa di promuovere e diffondere la cultura musicale attraverso varie attività e corsi previsti per le scuole di ogni ordine e grado. Dal 2012 è docente presso la Civica Scuola di Liuteria di Milano del corso di esercitazioni strumentali per strumenti ad arco.

Vitaliano De Rossi

violoncello - Andrea anzalone

Lunedì sera - Il corso, aperto a giovani e adulti, prevede l’insegnamento dello strumento partendo dalla sperimentazione di facili leggi fisiche che governano l’emissione del suono attraverso la percussione e lo sfregamento delle corde.
L’intento del corso è permettere all’allievo la padronanza minima necessaria per potersi divertire suonando facili melodie insieme all’insegnante e ai compagni di studio.
Il corso, cosiddetto “amatoriale”, è rivolto quindi a tutti coloro che sono attirati dal violoncello per il calore della sua voce, tuttavia è possibile partecipare al corso con finalità più professionali.
Il corso di natura collettiva prevederà da subito lo studio di facili duetti che accompagneranno l’allievo nel suo percorso didattico e di crescita strumentale.

Andrea Anzalone, è stato membro dell’orchestra del Teatro alla Scala di Milano e collabora con l’Orchestra Filarmonica della Scala. È stato violoncello solista di Milva con la quale ha inciso due dischi e ha partecipato alle numerose tournèe in Europa e Giappone.
È socio fondatore del Quartetto Archimia con il quale svolge intensa attività concertistica in festival nazionali ed internazionali, collaborando con artisti quali: William Kentridge, Gino Vannelli, Zucchero, Elisa, Lucio Fabbri, Roberto Vecchioni, Nick the Nightfly, Red Canzian. Ha inciso numerosi dischi di classica e non, tra i quali lavori di: Muti e Chailly con l'Orchestra del Teatro alla Scala, Gaslini, Concato, Zucchero e le colonne sonore di Giovanni Venosta dei film di Silvio Soldini. Ha insegnato quartetto presso il Conservatorio Statale di Musica di Fermo e svolge intensa attività didattica in varie scuole milanesi.
Andrea Anzalone