Eventi > Archivio 2011-12

Riportiamo gli eventi più significativi organizzati da Musicaperta nel corso dell'anno 2011/2012.


Camminare in ascolto e verso la musica: le lezioni-concerto di Musica Aperta sono quest’anno proposte all’'interno del progetto Tracce Sonore, realizzato in collaborazione con Trekking Italia: una modalità nuova per una fruizione ‘slow’ della musica, aperta a insolite suggestioni.
I programmi sviluppano le tematiche che nascono dall’incontro fra musica e trekking: l’ascolto della natura e la restituzione in musica, la relazione fra i “paesaggi sonori” e le musiche, l’approccio all’ecologia sonora.

Il progetto si articola in:
:: NATURA E MUSICA: tre giornate in ambiente naturalistico e in luoghi d’interesse storico alla scoperta del rapporto tra natura e musica. La musica ispirata dalla natura, direttamente dai suoi suoni, dai suoi movimenti o dalle emozioni che può suscitare è presente in tutte le culture e in tutte le epoche. Nelle tre giornate dedicate a questo tema ascolteremo infatti sia musiche appartenenti alla nostra tradizione occidentale (“colta” e “popolare”), dal Rinascimento fino alla contemporaneità, sia musiche di altre culture e in particolare della cultura indiana.
:: RAGGI VERDI... IN ASCOLTO: tre giornate alla scoperta di una dimensione più rilassata e meno frenetica di Milano, in ascolto della città e del suo intreccio di culture. “Ora non ho più bisogno di un pianoforte: ho la 6th Avenue con tutti i suoi suoni...” scriveva John Cage, che compose musica anche coi suoni della quotidianità. Camminare ascoltando la città è una possibilità per rendersi conto del suo paesaggio sonoro e per scoprirne i molti universi musicali: quelli della realtà multietnica contemporanea e quelli del passato, che hanno risuonato nella nostra e nelle altre città del mondo.

Il progetto è integrato da

:: SEMINARI DI APPROFONDIMENTO:
diversi momenti musicali del progetto sono dedicati a John Cage, compositore americano, di cui quest’anno ricorre il centenario della nascita. Alla sua opera, centrale nell'evoluzione della musica contemporanea, saranno dedicati tre incontri di approfondimento.

Scarica la
brochure di Tracce Sonore.
Per partecipare ai trekking è necessario essere soci di Musica Aperta o di
Trekking Italia.


:: NATURA E MUSICA
1. Domenica 6 maggio 2012 > Dall’'imitazione all’'evocazione

Trekking: S. Giovanni Bianco (BG) - San Pellegrino Terme (BG) 
Nella suggestiva cornice di Cornello dei Tasso, antico borgo medievale, si potranno ascoltare musiche vocali del XV e XVI secolo ispirate alla natura e ai suoi suoni; in mezzo ai prati di Oneta le danze popolari suonate dalle fisarmoniche evocheranno una vita e una cultura legate a ritmi più naturali; nello splendido liberty del Palazzo del Casinò di San Pellegrino ascolteremo brani corali composti in varie epoche e latitudini anche per cantare delle diverse manifestazioni naturali.
Prima sosta musicale
Cornello dei Tasso, chiesa - Musiche di J. des Prez; G. P. da Palestrina; L. Marenzio; C. de Sermisy; J. Vasquez; O. Vecchi
Ensemble perAspera: Daniela Cinquemani (soprano); Marco Tavecchia (contralto); Danilo Guadagnini (tenore); Paolo Magnone (basso)
Seconda sosta musicale
Oneta - Musiche dei balli tradizionali
Gruppo di fisarmoniche di Musica Aperta condotto da Alessandro Giulini: Elena Catenacci; Luca Ferrarini; Diana Cavara; Stefania Carcupino
Terza sosta musicale
San Pellegrino Terme, palazzo del Casinò - Lezione-concerto con musiche di J. des Prez; Jachet di Mantova;Henry VIII; T. Arbeau; T. Tallis; J. Arcadelt; trad. sudafricani; J. Cage; F. Schubert
Coro di Musica Aperta condotto da Elena Casella:
Soprani: Cecilia Aymerich; Serena Carlino; Anna Citelli; Silvia Paris; Chiara Pozzi
Contralti: Anna Coen Pirani; Patrizia Elli; Antonella Ficarra; Bianca Gentili
Tenori: Giuseppe Roncari; Alessandra Scandella; Anna Scoccianti
Bassi: Giovanni Martorana; Antonio Mazzotta; Andrea Fioroni

2. Domenica 27 maggio 2012 > Dall’'ispirazione alla trascrizione

Trekking: Abbadia Lariana (LC) - percorso ad anello 
Al rapporto Natura e Musica è dedicato anche questo secondo percorso, che presenta musiche di Claude Debussy (di cui quest’anno ricorrono 150 anni della nascita) e Olivier Messiaen, autori in stretto rapporto con la natura.
Debussy: "La musica è una matematica misteriosa i cui elementi partecipano dell'Infinito. Essa è responsabile dei movimenti delle acque, del gioco delle curve descritte dalle brezze mutevoli; niente è più musicale di un tramonto. Per chi sa guardare con emozione, la più bella lezione di sviluppo, scritta in quel libro letto non abbastanza assiduamente dai musicisti, è la Natura”.
Messiaen: “Nei tristi momenti in cui mi assale la consapevolezza della mia futilità, quando tutta la musica classica, esotica, antica, moderna mi appare vuota e niente altro che il risultato di una diligente ricerca priva di scopo, non mi resta che tornare alla forma autentica della musica, che scopriamo nei boschi, nei campi, sulle montagne, in riva al mare o nel canto degli uccelli […] Della natura amo in particolare gli uccelli. Ho cercato di classificarli fedelmente. In primavera vado in campagna la mattina presto o la sera tardi e porto con me solo dei fogli pentagrammati e una matita”.
A conclusione della giornata un’altra sosta musicale con canzoni jazz e pop dedicate alla natura.
Prima sosta musicale
Bosco - Musiche di C. Debussy
Raffaele Giuliani (flauto)
Seconda sosta musicale
Abbadia Lariana, sala consiliare - Lezione-concerto con musiche di C. Debussy; O. Messiaen; D. Shostakovich
Rossella Fois (clarinetto); Raffaele Giuliani (flauto); Claudio Gevi (pianoforte)
Terza sosta musicale
Abbadia Lariana, parco del lungolago - Canzoni sulla natura e dintorni
Laboratorio jazz di Musica Aperta condotto da Maurizio Signorino: Valeria Gandus (voce); Vittorio Arena (sax); Marco Fiorillo (sax); Alessandro Cavara (tastiere); Emilio Perlasca (chitarra); Roberta Sollazzi (basso); Giovanni Saracino (batteria)

3. Domenica 24 giugno 2012 > Risonanze altrove: da John Cage alla Musica Indiana

Trekking: Caldè (VA) - San Michele (VA) 
Questo terzo percorso dedica al rapporto Natura e Musica l’esplorazione di altre musiche, prendendo spunto dal compositore statunitense John Cage (di cui quest’anno ricorre il centenario della nascita), che rivelò nuove dimensioni d’ascolto aprendo la musica ai suoni dell’ambiente e della quotidianità e anche cercando nelle musiche e nelle filosofie orientali nuove vie per la composizione. Verrà proposto un ascolto creativo dei suoni naturali in cui saremo immersi; ascolteremo un brano di Cage ispirato ai ritmi meditativi della musica indiana e, in finale, un concerto proprio di musica classica indiana, che concepisce molte delle sue forme in stretto rapporto con la natura e i suoi cicli.
Prima sosta musicale
Bosco - Musiche del bosco e dei partecipanti
Laboratorio sull’ascolto e l’improvvisazione, tra natura e artificio condotto da Mario Garuti
Seconda sosta musicale
Sant’Antonio, piazzale della chiesa - Musiche di John Cage
Giuliano Mattioli (arpa)
Terza sosta musicale
San Michele, chiesa - Lezione-concerto con musica classica indiana: Oliviero Vincenti (flauto bansuri); Federico; Sanesi (tabla); Ashanka Sen (sitar)
presentazione introduttiva: Paolo Magnone

:: RAGGI VERDI... IN ASCOLTO

1. Sabato 19 maggio 2012 > La città e le culture
Trekking: Duomo - Lambrate. Tutti i “Raggi Verdi” partono dal centro per arrivare fino alla periferia, in questo caso a Lambrate e oltre. Parallelamente, con gli ascolti partiremo da uno dei “centri storici” della musica colta occidentale, la musica antica e barocca, con brani proposti nel contesto raccolto e prezioso del Museo dei Cappuccini; ci spingeremo quindi, andando fisicamente e culturalmente in “direzione est”, verso altre tradizioni musicali, come quelle della musica Rom, che ascolteremo in Piazza Guardi; per giungere infine ad ascoltare, presso lo spazio Micamoca con il gruppo Train de Vie, l’inconfondibile sintesi fra tradizioni occidentali e orientali che, in una città come la Parigi degli ani ‘30, Django Rheinardt seppe creare unendo al jazz gli echi della propria cultura zingara originaria e quelli della musica popolare parigina dell’epoca.
Prima sosta musicale
Museo dei Cappuccini, via Kramer 5 (ore 11.00 ca.) - Musiche di J. S. Bach; O. Vecchi; G. Mainerio; A. Holborne; J. Schultz
Laboratorio di musica antica di Musica Aperta condotto da Diego Fridman: Stella Pratissoli; Anna Borroni; Claudia Marchesi (flauti); Vincenzo Ciacco (flauti, oboe); Paolo Tormen (flauti, basso continuo); Paolo Magnone (flauti, basso); Daniela Cinquemani (soprano)
Seconda sosta musicale
Piazza Guardi (ore 14.00 ca.) - Musica Rom
Mihai Sever (fisarmonica); Iancu Persic (chitarra)
Terza sosta musicale
spazio Micamoca, via G. Ventura 5 (ore 16.00 ca.) - Musiche di D. Reinhardt
Train de Vie: Stefano Montaldo (violino); Maurizio Signorino (sax); Alessandro Giulini (fisarmonica); Manuel Consigli (chitarra); Valerio Della Fonte (contrabbasso)

2. Sabato 9 giugno 2012 > La città e le tracce sonore

Trekking: Duomo - Affori 
In questo percorso seguiremo delle Tracce Sonore prettamente milanesi: partendo dal Duono fino al quartiere Isola Davide Tidoni ci guiderà in un “soundwalk”, una passeggiata in attento ascolto dei suoni dell’ambiente urbano che attraverseremo. Ci fermeremo quindi presso lo Spazio O’ per ascoltare “Imaginary landscape No. 4” di John Cage, un brano per 12 radio che non può che suonare diversamente a seconda dei luoghi e dei momenti in cui è eseguito. In questo caso ci racconterà esattamente dell’etere milanese del 9 giugno 2012 attorno a mezzogiorno. Sullo sfondo intonato dei suoni metropolitani di Viale Jenner e Via Livigno ci fermeremo poi ad ascoltare un brano di musica decisamente urbana scritta da Ligeti. Infine concluderemo il nostro percorso presso la Biblioteca di Villa Litta, dove Antonio Zambrini, noto jazzista milanese, tradurrà il suo sguardo su Milano, attraverso vari filmati, in un concerto di musica improvvisata al pianoforte.
Soundwalk a cura di Davide Tidoni: camminare facendo attenzione al territorio acustico, riconoscerne le specificità, educarsi all’ascolto sensibile
Prima sosta musicale
Spazio O’, via Pastrengo 12 (ore 11.30 ca.) - Musiche di J. Cage
Allievi e docenti di Musica Aperta condotti da Elena Casella
Attività performativa dei partecipanti
Seconda sosta musicale
Viale Jenner incrocio via Livigno (ore 14.00 ca.)
Musiche di G. Ligeti; Milano; i partecipanti
Terza sosta musicale
Biblioteca Villa Litta, viale Affori 21 (ore 16.30 ca.) - Lezione-concerto con musiche improvvisate da Antonio Zambrini su filmati e immagini di Milano

3. Sabato 15 settembre 2012 > La città e le culture

Trekking: Duomo - Chiesa Rossa 
Il percorso musicale di questa giornata è un omaggio alla musica di varie città. Presso un angolo caratteristico di una Milano “popolare” ormai scomparsa, il Vicolo dei lavandai, evocheremo una Parigi altrettanto scomparsa, con il suono degli organetti e dei suoi valzer. Al Parco Leoni di Via Spadolini ascolteremo invece alcuni tanghi e il pensiero andrà a Buenos Aires. Infine alla Biblioteca Chiesa Rossa un concerto dedicato alla musica brasiliana e in particolare a poeti e musicisti di Rio de Janeiro dal trio di Francesca Ajmar, Michele Franzini e Tito Mangialajo.
Prima sosta musicale
Vicolo dei lavandai (ore 10.30 ca.) - Musiche dei balli tradizionali francesi
Gruppo di organetti di Musica Aperta condotto da Vincenzo Caglioti: Gianfranco Tralongo; Cecilia Cantatore; Roberto Rossi; Valentina Doria; Stefano Oliveri; Orietta Calasso
Seconda sosta musicale
Parco Leoni, via Spadolini incrocio via Bazzi (ore 12.30 ca.)
Sestetto “Alois & James”: Candida Condemi, Livio Bressan (flauti); Vittorio Ciurlia (violino); Francesco Caruso (tromba); Angelo Riva (trombone); Renato Napoletano (chitarra classica)
Terza sosta musicale
Biblioteca Chiesa Rossa via S. Domenico Savio 3 (ore 16.00 ca.) - Lezione-concerto con musiche brasiliane
Francesca Ajmar (voce); Michele Franzini (piano); Tito Managialajo (basso)

:: SEMINARI DI APPROFONDIMENTO

Biblioteca Centrale - Palazzo Sormani
Sala del Grechetto - Via Francesco Sforza 7, Milano

13 giugno 2012 ore 21.00 > 
John Cage a 100 anni dalla nascita: il futuro della musica oltre il silenzio
A cura di Michele Porzio

25 giugno 2012 ore 21.00 >
Duna nuda: percorso nell’opera di Cage tra dossi e paradossiA cura di Mario Garuti e Eleonora Ravasi

27 giugno 2012 ore 21.00 >
L’eredità di John Cage
A cura di Massimiliano Viel

 
Sede didattica: Liceo musicale Tenca, Bastioni di Porta Volta 16 - Milano
 info@musicaperta.it  FB    
tel349 4395298 (lun-ven 18.30-20.00)   
  Site Map